Oggi la guerra, da sempre vista come qualcosa di “lontano”, da combattere altrove, tragicamente ci unisce e ci immobilizza.
Il sentire comune si fa spazio, oggi la guerra ci riguarda, e non possiamo voltarci dall’altra parte.

A parlare sono i volti delle mamme che silenziosamente e scrupolosamente attaccano addosso ai propri figli etichette che indicano i gruppi sanguigni per far in modo che si possa intervenire in caso di necessità.

Oggi, in Ucraina assistiamo ad una delle più grandi sconfitte dell’umanità.
Adesso, in questo preciso momento, abbiamo il dovere di aiutare la popolazione ucraina vittima di tutto questo terrore ed insensata violenza.

Dona anche tu il tuo contributo a supporto delle associazioni umanitarie attualmente impegnate sul campo.

DONA ORA

La storia avrebbe dovuto insegnarcelo, oggi la storia siamo noi.

QUESTA GUERRA
TI RIGUARDA